"Se voi volete andare in pellegrinaggio
nel luogo dove è nata la nostra
Costituzione,
andate nelle montagne dove caddero i partigiani,
nelle carceri dove furono imprigionati
nei campi dove furono impiccati.
Dovunque è morto un italiano
per riscattare la libertà e la dignità,
andate lì o giovani, col pensiero,
perché lì è nata la nostra Costituzione."

Piero Calamandrei


1º NOVEMBRE 2017
73º ANNIVERSARIO DELLE DEPORTAZIONI DA BOVISIO MASCIAGO

immagine


Per un nuovo impegno e una nuova cultura antifascista
Manifesto Anpi-Istituto Cervi


A.N.P.I NOTIZIE

10 Ottobre 2017
La marcia su Roma. La storia e l’attualità
immaginePoiché non si può mai
essere del tutto sicuri circa la conoscenza diffusa delle pagine più significative della storia del nostro Paese, riporto qui di seguito le brevi notizie che l’Enciclopedia Treccani fornisce sulla “marcia su Roma” e sui suoi effetti immediati. (....) La legge elettorale celebra i suoi “fasti e nefasti” Non è compito dell’ANPI entrare nel merito dei complessi meccanismi e delle specifiche scelte in discussione. Noi consideriamo la legge elettorale, come la legge più vicina alla Costituzione;(....) Poco lavoro e troppi infortuni Notizie delle ultime ore: tutti i dati relativi agli infortuni sul lavoro crescono in modo sensibile. Lo stesso Presidente della Repubblica ha commentato questi dati con amarezza. (....)


3 Ottobre 2017
Minniti: "La marcia di Forza Nuova del 28 ottobre sarebbe in chiaro contrasto con le leggi Scelba e Mancino"
immaginela risposta del Ministro dell'Interno all'interrogazione
presentata dall'On. Franco Bordo(....) Unità per combattere tutti i fascismi Si è tenuto, nella sede dell’ANPI nazionale, il preannunciato incontro tra partiti, associazioni e movimenti (25 invitati e foltissima partecipazione) per valutare come reagire insieme alla escalation di movimenti di tipo fascista che si sta realizzando nel nostro Paese(....) La Giornata della memoria (Lampedusa) Ricorre oggi un anniversario doloroso, quello del 3 ottobre 2013, in cui un naufragio di migranti fece registrare ben 368 vittime. ”Giornata della memoria” che ci riporta all’orrore di quel giorno terribile, ma ci fa riflettere anche sul presente. (....)


27 Settembre 2017
Le quattro giornate di Napoli,
difesa della Costituzione e antifascismo
immagineIntervento di Carlo Smuraglia, Presidente nazionale ANPI
il 27 settembre alle ore 17.00 presso il Cortile Santa Chiara-Piazza del Gesù, a Napoli, (....)Elezioni shock in Germania Abbiamo parlato più volte di una virata a destra in tutta Europa. Ora ne abbiamo una prova ulteriore. Il fatto è grave perché la xenofobia e il razzismo, sono fenomeni che vanno spesso d’accordo con l’autoritarismo, e spesso addirittura con le nuove forme di fascismo.(....)


15 Settembre 2017
Blocchiamo, tutti insieme, la escalation fascista e razzista
immagineIl Comunicato della Segreteria nazionale dell’8 settembre scorso,
vista la gravissima provocazione che i movimenti neofascisti intendono porre in essere per il 28 ottobre, data carica di ricordi negativi e profondamente significativa per tutte le nefaste conseguenze che ne sono derivate, ritiene di non potersi limitare ad una protesta, pur doverosa e ferma, ma assume l’impegno con tutta l’ANPI di contrastare con forza una simile iniziativa, qualora essa non venga impedita dalle autorità pubbliche, non solo con la presenza nelle piazze di Roma il 28 ottobre, ma in tutte le piazze d’Italia, in cui le nostre organizzazioni ricorderanno e spiegheranno ai cittadini che cosa è stato il 28 ottobre e quanti lutti, dolore e sangue ne sono derivati per i cittadini e il Paese nel suo complesso durante il tragico ventennio fascista. (....)


7 Settembre 2017
Un’estate turbolenta
immagineCi sono fatti che ci hanno particolarmente colpiti, come lo stupro di gruppo avvenuto a Rimini,
e ci sono stati commenti sulla rete, a quel fatto e ad altri, che ci hanno atterrito per la loro intrinseca gravità e per ciò che si nasconde (neppure troppo) nella viscere di questo Paese. C’è chi ha colto l’occasione per giustificare lo stupro e la violenza contro le donne, magari unendoci un pizzico di razzismo e di un maschilismo feroce. E c’è chi ha colto l’occasione per realizzare un altro dei tanti attacchi che non pochi riserbano alla Presidente della Camera, Laura Boldrini. La quale, evidentemente, rappresenta per alcuni una presenza forte, capace di suscitare e rivelare i più bassi istinti (....)
Fra pochi giorni ricorrerà l’anniversario dell’8 settembre Noi siamo tra quelli che la considerano una data importante, da ricordare, certo, anche per i suoi aspetti dolorosi, ma anche e soprattutto per aver consacrato la fine di una fase storica altamente deprecabile, rappresentando, al tempo stesso, l’inizio del riscatto. La fuga verso il sud non solo del Re e della famiglia, ma anche dei vertici militari, determinarono il clamoroso naufragio delle istituzioni e di un’intera classe politica, rivelatasi assolutamente incapace di assumere decisioni responsabili. Ma non è giusto parlare di “un’Italia ridotta al silenzio ed alla volontà di tornare a casa”, perché ci fu anche un’altra Italia, che non tacque e non fuggì; un’Italia “diversa”, che esisteva da tempo: quella degli antifascisti militanti, reclusi nelle carceri o al confino, o esiliati, Ci fu lo straordinario comportamento dei militari italiani sorpresi dall’armistizio all’estero, e molti non vollero arrendersi ai tedeschi e pagarono la loro scelta con la vita, a Cefalonia, Kos, Leros;ci furono molte rivolte popolari contro i tedeschi. Questa fu l’altra Italia, quella del non silenzio, dell’avvio verso il riscatto (....)


18 Luglio 2017
I moti (e i morti) del luglio 1960 e la mobilitazione dell’ANPI
immagineOgni anno a luglio, ricordiamo ciò che accadde nel 1960,
quando si voleva instaurare un Governo palesemente appoggiato dai fascisti. Ci fu una sorta di rivolta popolare, a partire da Genova e Reggio Emilia fino a Palermo, Catania e Licata.(....)
La storia di un Museo che ha perso la vita prima di nascere , C’era una volta, l’idea di realizzare a Milano, un Museo Nazionale della Resistenza; e c’era una convinzione diffusa che l’idea fosse buona ed utile, anche per colmare una lacuna e rinforzare la memoria, di cui un museo è sempre strumento e parte fondamentale. Così la pensavano anche il Comune di Milano, il Ministero(....)
Intervista de la Repubblica a Carlo Smuraglia sul progetto di legge “Fiano”: , (....)


11 Luglio 2017
L’inaccettabile escalation del neofascismo,
immagineuna condanna e una domanda: perché stentiamo ancora ad essere una Nazione (una Repubblica) veramente democratica e antifascista?(....)Neofascisti (e simili), si sono inorgogliti, forse per ciò che avviene in altri Paesi e quindi trovano il coraggio di gettare la maschera ed apparire per quello che sono. Alcuni si sono presentati alle elezioni, sono stati ammessi (anche laddove apparivano palesemente fascisti) e qualcuno è stato anche eletto. A Milano, in più occasioni, hanno trovato il modo di assumere addirittura atteggiamenti di sfida. In tante parti d’Italia non si peritano di fare saluti romani ed utilizzare simbologie fasciste. Ancora a Milano, pochi giorni fa, Casa Pound non ha esitato a fare un blitz in Comune, durante una seduta del Consiglio comunale, compiendo un gesto di particolare gravità. Fino a quando dovremo sopportare queste cose? È tempo anche di intervenire sui partiti e chiedere loro, formalmente, da che parte stanno e quali atteggiamenti intendono assumere nei casi concreti. Sono rimasto un po’ stupito, di fronte al blitz di Casa Pound a Palazzo Marino, perché mi sembra che sia emersa, oltre all’arroganza di chi ha agito la mancanza di reazioni forti, dall’interno dei Gruppi consiliari presenti in Aula. Qualcuno ha stigmatizzato, con altri, non in modo formale e non cercando di coinvolgere tutti. Alcuni Gruppi sono rimasti addirittura assenti e quasi indifferenti;


4 Luglio 2017
Per l’attuazione della Costituzione
immagineA Bologna, il 22 giugno; il primo dei sei Seminari, per esaminare lo stato di inapplicazione della Costituzione (altro che “la più bella del mondo”: la più disapplicata!) Unanime la constatazione dello stato della nostra Carta Costituzionale, tuttora in buona salute, nonostante gli attacchi, aperti e/o striscianti, i progetti di riforma (fortunatamente andati a vuoto), la “distrazione” delle istituzioni nella stessa applicazione coerente dei princìpi fondamentali,(....)
Una sentenza importante sulla strage di Piazza della Loggia E’ passata quasi inosservata, nei giorni scorsi, una notizia pur di grande rilievo: la conferma, da parte della Corte di Cassazione, della sentenza di condanna per due imputati della strage di Brescia. Una parola definitiva su una strage di 43(!) anni fa, una strage gravissima per le modalità e per gli effetti su tante persone e su un’intera città; una strage caratterizzata, prima di tutto, dal fatto di essere avvenuta in una piazza inerme, ma impegnata a protestare contro azioni ed iniziative fasciste.(....)> (....)


21 Giugno 2017
“Ma le istituzioni possono davvero fare qualcosa di più contro neofascismo e razzismo?”
immagineE’ la domanda che mi è pervenuta da parte di un iscritto, in relazione alle liste fasciste ammesse alle recenti elezioni, era stato colto dal dubbio se davvero non sia possibile aspettarsi una risposta più concreta da parte dello Stato in questa delicatissima materia. La mia risposta è nettamente positiva; lo Stato, le istituzioni (anche quelle locali) possono e devono fare di più, molto di più, rispetto alla linea che stanno seguendo da tempo, non di rado contrassegnata da una sorta d’assenza e comunque da estrema debolezza dei rari interventi. E rispondo di si, perché la risposta è nelle cose: c’è, nelle istituzioni, chi ha trovato e trova la forza e la capacità di reagire, in varie forme, respingendo ogni tipo di passività e di indifferenza. Un primo esempio per tutti:(....)


14 Giugno 2017
Elezioni amministrative,
immagine Domenica si sono svolte le elezioni amministrative, non sta a noi commentare e valutare chi siano i vincitori e i vinti. A noi interessa soltanto sottolineare un dato: quello del rilevante calo dei votanti, perché si tratta di un fatto che va al di là delle semplici contingenze politico-partitiche. Due voti: 4 dicembre, referendum e grandissima partecipazione; 11 giugno, Amministrative e un calo netto dell’8% del numero dei votanti, rispetto ad un passato non certo brillante. Che significa? È semplice: la partecipazione non è casuale e nasce da motivazioni ben precise; per ottenerla, bisogna lavorare specificamente pensando più che al voto che arriverà al proprio partito o candidato, a ciò che colpisce i cittadini e li induce a essere una presenza attiva. Quella motivazione, per il referendum c’è stata, e lo si è visto chiaramente. A questo voto amministrativo invece, l’attenzione è stata ridotta e spesso limitata a scelte ed interessi locali o localisti. Né poteva essere diversamente, dopo mesi in cui si discute sul nulla, si offre ai cittadini una diatriba infinita sulla futura legge elettorale, per poi finire in un fallimento(....)


7 Giugno 2017
Elezioni anticipate oppure approvazione di leggi importanti, da tempo attese e corrispondenti all’interesse generale?
immagine Mi sono già soffermato sull’assurdità di questa corsa alle elezioni anticipate, priva di qualsiasi valida e comprensibile giustificazione. Nulla da dire, invece, sulla ricerca di un’intesa sulla legge elettorale, che è indispensabile, a condizione peraltro che la finalità perseguita sia quella di disporre di una legge elettorale valida, utilizzabile al momento necessario, cioè alla scadenza naturale della legislatura. Quindi, approvata la legge elettorale ”omogenea“ per le due Camere, si lavora serenamente fino alla scadenza naturale, ai primi mesi del 2018. Oltre alla necessaria “legge finanziaria” il Parlamento potrebbe lavorare, impegnandosi soprattutto nel sociale, per cercare di diminuire la crescente povertà, le disuguaglianze, le difficoltà di moltissime famiglie, e di risolvere in qualche modo (concreto) i problemi dei giovani. Un Governo “sereno” e un Parlamento attivo, questo è ciò che ci vorrebbe e sarebbe giusto, anche in termini costituzionali.(....)


1 Giugno 2017
La “giornata antifascista” (27 maggio 2017)
La legge elettorale, le elezioni “anticipate”, i voucher:
e i cittadini?
immagineUna bella, grande, giornata, fuori da ogni formalismo inutile e ricca di contenuti. Contemporaneamente, in tutto il Paese, circa 150 manifestazioni di vario genere, molto ricche anche di fantasia, che hanno portato il tema “antifascista” in tutte le zone d’Italia, dal nord al sud e nelle isole. Un altro, grande, successo, di cui si potrà raccontare più oltre, (....)
La legge elettorale, le elezioni “anticipate”, e i cittadini?
Si fa un gran parlare di un’intesa molto vicina sulla legge elettorale, tra le forze politiche “maggiori”. Naturalmente, non si sa nulla né sui connotati precisi di questa possibile legge, né sulle ragioni della improvvisa conversione di molti al proporzionale, né se la legge in gestazione sarà rispettosa dei princìpi ripetutamente esposti dalla Corte Costituzionale. Se si fa la legge elettorale, scrive la stampa, si va anche alle elezioni anticipate. E sorge immediata una domanda: ma perché? La legge elettorale si formula perché ci deve essere, e ci sia quando si indicono le elezioni. Poiché la naturale scadenza elettorale è nei primi mesi del 2018, per quali ragioni si dovrebbero indire le elezioni prima di allora?(....)
Infine, i voucher. Come tutti sanno, era stato indetto un referendum, che avrebbe dovuto svolgersi in questi giorni. Lo si è vanificato approvando una legge che, andando incontro alla volontà dei promotori, aboliva il sistema dei voucher. Il referendum non si è fatto, tra la soddisfazione generale. Adesso, spunta una legge che, in tutto o in parte, li reintroduce. E’ serio, è convincente, è legittimo? (....)


9 Maggio 2017
27 MAGGIO
GIORNATA ANTIFASCISTA
immagineUna giornata di riflessione e di iniziative Mentre la destra europea diventa sempre meno “liberale” e sempre più “nera”, in Austria un personaggio che non voglio definire, ma che certo è difficile collocare in una destra liberale, sfiora il successo, così come la Le Pen in Francia; mentre in Turchia l’autoritarismo assume comportamenti sempre più totalitari e pressoché dittatoriali, in vari paesi d’Europa si negano gli spazi di libertà alla stampa ed alle opposizioni. Mentre, infine, imperversa un “nuovo” razzismo, fatto di paure e di egoismi, ma sempre incline ad iniziative funeste come i muri, i fili spinati, le restrizioni di libertà. (....)


11 Aprile 2017
Questo 25 Aprile
Festa della Liberazione
immagineche “celebreremo”, come ogni anno, non tanto con spirito commemorativo, anche se il ricordo dei combattenti e dei Caduti per la libertà è sempre vivo, quanto con l’intento di compiere un atto di memoria attiva che vuol dire ricordare gli eventi, la Resistenza, la Liberazione, ma riflettere soprattutto sulle attese e le speranze di allora e su quante di esse si sono realizzate o si stanno realizzando. Un 25 aprile, dunque, di ricordo, ma anche di festa,. (....)
Comunicato stampa congiunto ANPI – Istituto Alcide Cervi del 7 aprile 2017 L’On. Albertina Soliani, Presidente dell’Istituto Alcide Cervi e il Prof. Carlo Smuraglia, Presidente Nazionale dell’ANPI hanno incontrato, in questi giorni, il Presidente del Consiglio Gentiloni e separatamente il Ministro dell’Interno Minniti, consegnando un documento elaborato il 9 gennaio 2016 al termine di un convegno promosso da entrambe le Associazioni presso l’Istituto Cervi, con un titolo significativo “Per uno Stato pienamente antifascista”. Il documento contiene anche una serie di proposte concrete, già sottoposte all’attenzione del Presidente della Repubblica, del Presidente del Senato e della Presidente della Camera. L’obiettivo è quello di potenziare il contrasto ad ogni forma di fascismo, di antisemitismo e di revisionismo, con tutti gli strumenti di cui dispongono le istituzioni statuali e quelle delle autonomie. I due incontri si sono svolti in un clima di piena cordialità ed attenzione alla problematica espressa nel documento ed alle proposte formulate(....)


6 Aprile 2017
Cambiare il Paese
nel solco deIl'antifascismo e della Costituzione
immagineLa Costituzione, di cui quest’anno ricorre il settantesimo anniversario dell’approvazione, è nata dalla Resistenza che e il fondamento storico dello Stato nel quale viviamo, della Repubblica, della democrazia inItalia. Tutti gli articoli della Costituzione rivelano la preoccupazione, sentita dai Costituenti, di non ricaderenegli errori e nella vergogna provocati dall’avvento del fascismo nel nostro Paese. Ma dalla Costituzione emerge netta anche la volontà, l'impegno di trasformare il presente, di camminare nella direzione di un profondo cambiamento del Paese. A settant'anni di distanza dalla data della sua approvazione, la nostra Carta Costituzionale attende ancora di essere pienamente attuata nei suoi principi fondamentali. (....)


28 Marzo 2017
Partendo da una netta presa di posizione antifascista e antinazista di una Giunta comunale
immaginetorniamo a proporre il tema della necessità di Istituzioni più chiaramente e nettamente antifasciste Ritengo opportuno segnalare il testo di una delibera assunta dalla Giunta comunale di Chiaravalle (AN), il 7 marzo 2017 relativa alla concessione di spazi, locali, occupazione di suolo pubblico nella disponibilità della Amministrazione comunale. Secondo la delibera(....)
Il 25 Aprile e i due Salvini L’On. Salvini vuole realizzare, il 25 aprile, a Verona, una grande manifestazione, di gioia (e non solo), alla quale inviterebbe addirittura l’ANPI...Salvini ha ampiamente spiegato, in precedenza, anche alla radio e alla stampa veronese, che la manifestazione dovrebbe essere dedicata alla “legittima difesa”; tema degnissimo, almeno nei suoi aspetti generali, ma che con la Festa della Liberazione non c’entra nulla... secondo Salvini la scelta del 25 Aprile sarebbe stata fatta “per tornare ad appropriarsi di una festa che da anni si è tinta di rosso ed è stata rubata agli italiani da una parte della politica, quella delle bandiere rosse”. (....)


22 Marzo 2017
LA “BUONA” POLITICA
Da anni andiamo dicendo che c’è bisogno di una rigenerazione della politica, .
immagineproprio perché non vogliamo che cresca l’antipolitica e pensiamo che la “buona” politica costituisca il sale della democrazia. Invano. Il salvataggio di un condannato (in via definitiva), in Parlamento, ad opera di un singolare connubio è proprio cosa da non fare, sia perché(....)
La “buona” stampa talvolta c’è proprio da chiedersi se qualche parte della stampa, anche di quella più qualificata, conosce le regole del “mestiere” (non solo quelle scritte, naturalmente) e perfino quelle della buona educazione. Mi spiego. C’è stata la vicenda di Biella Io stesso ho spiegato tutta la questione e la posizione dell’ANPI nazionale, con particolare attenzione e chiarezza, Ma intanto, senza nemmeno interpellarci, era apparso un articolo, sul Corriere della Sera che parlava dell’ANPI, in generale (....)


14 Marzo 2017
PARTENDO DA UNA SPIACEVOLE VICENDA,
QUALCHE PAROLA CHIARA SU ISRAELE E PALESTINA.
immagineAlcuni giorni fa, si è verificato un episodio, a Biella, di cui si è occupata anche la stampa: la progettata proiezione di un film con un titolo “Israele, il cancro”, che abbiamo subito considerato improponibile perché presupponeva la demonizzazione dello Stato di Israele, , dunque contrario alla nostra linea di sempre, sulla questione Palestina-Israele (“due popoli in due stati”) e contrario anche al nostro stile abituale, nel formulare critiche, pur aspre, ma in nessun caso in modo violento e odioso. Purtroppo, tra i promotori della proiezione cinematografica c’era anche una locale Sezione dell’ANPI, suscitato reazioni in varie parti d’Italia, da parte di Comunità ebraiche; alcuni hanno anche indirizzato lettere di protesta al Presidente nazionale dell’ANPI, che ha risposto subito a tutti, deplorando il titolo, ma declinando ogni responsabilità dell’ANPI come tale ed assicurando che sarebbe intervenuto prontamente, come in realtà ha fatto, seguendo le normali vie democratiche e il tutto finirà, come promesso, davanti alla Commissione di garanzia nazionale. Una vicenda, in sé limitata, anche se veramente spiacevole, ma… (....)


8 Marzo 2017
GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA
MESSAGGIO DELL’ANPI NAZIONALE PER L’8 MARZO.
immagineGli uomini che hanno fatto la Resistenza sono stati la prima generazione a scoprire che la credenza secolare della fragilità femminile, della subalternità “naturale”, dell’obbedienza al maschile, altro non era che un mito coltivato nei secoli. Scoprirono che le donne erano capaci di autonomia, di coraggio, di intuito, di inventiva. Le ebbero materialmente vicine - e protagoniste - nei momenti più bui della storia di questo Paese. (....)


28 Febbraio 2017
ANPI NEWS 236. Intervista al Presidente Nazionale dell'ANPI.
immaginePresidente Smuraglia, che rilievo ha oggi il ricordo della Resistenza nella società? Bisogna fare una premessa: in Italia c'è una tendenza all'oblio piuttosto forte. Le istituzioni non hanno fatto molto per conservare la memoria. Non solo della Resistenza, ma nemmeno di quello che è successo prima, di quello che è stato il fascismo. Perché è da lì che bisogna partire per capire (....)
I nuovi “partiti” o “movimenti” e la pregiudiziale democratica e antifascista
Stiamo assistendo alla formazione di nuovi partiti o movimenti o gruppi parlamentari: osserviamo questo fermento con attenzione e lo consideriamo come un segno di attiva e concreta partecipazione alla vita politica. Vorrei però sollevare un problema. Non spetta a noi parlare di programmi e neppure di occuparci di quelli che verranno. Ci sarà tuttavia consentito di dire con chiarezza, che se in ognuno di questi programmi ci fosse una pregiudiziale, che costituisse la base delle idee e dei progetti che si andranno consolidando, non sarebbe davvero male, anzi si tratterebbe di un segnale positivo per l’intero Paese. Mi riferisco alla pregiudiziale democratica e antifascista, che dovrebbe costituire sempre il fondamento di ogni politica. (....)


21 Febbraio 2017
ANPI NEWS 235. Prima di tutto l'interesse del Paese, delle famiglie, delle persone e dei giovani.
immagineOvviamente, non posso dire nulla per ciò che attiene alle vicende interne del Partito democratico, di cui si sta occupando ampiamente la stampa. Ci sono, sullo sfondo, divergenze politiche, che in un modo o nell'altro dovranno essere risolte; ed io spero – quale che sia la forma che assumerà la soluzione finale – che essa risponda all'interesse della chiarezza politica e della democrazia. Il Paese ha bisogno di partiti che siano davvero corrispondenti alle indicazioni dell'art. 49 della Costituzione; e dunque (....)
La partecipazione del Mezzogiorno alla Liberazione d'Italia
Il 28 febbraio alla Sala Zuccari del Senato della Repubblica presentazione del volume curato dall'ANPI. Interverrà, tra gli altri, Carlo Smuraglia. Sarà presente il Presidente del Senato.(....)


15 Febbraio 2017
ANPI NEWS 234. Un’altra decisione giudiziaria, sconcertante, in tema di fascismo e razzismo
assoluzione con formula piena, un caso “singolare”:
immaginenel 2013, nel corso di una partita di calcio, alcuni tifosi avrebbero incitato la curva dell’Olimpico gridando “giallorosso ebreo, vai a c.......” Grida di questo genere, di inequivocabile stampo razzista, sono state ritenute irrilevanti, sotto il profilo penale, in quanto “configurabili nell’ambito di una rivalità di tipo sportivo (....)
La periodica reviviscenza (temporalmente breve) dell’attenzione sulla sicurezza del lavoro Si è parlato, in questi giorni, sulla stampa nazionale, di sicurezza del lavoro, partendo da alcune notizie circa le morti sul lavoro, che non farebbero neppure notizia e non sarebbero considerate nelle statistiche. E’ ripartito, allora, il solito allarme periodico, sempre destinato a concludersi rapidamente, passando ad altro. Ricordo che quando si verificò la tragedia degli operai “bruciati”, in Piemonte, nella fabbrica della Von Thyssen, molti - anche sulla stampa e in TV – se ne occuparono con particolare attenzione, dicendo spesso che “dopo una vicenda di tal gravità, nulla sarebbe stato più come prima”. Invece(....)


8 Febbraio 2017
ANPI NEWS 233. La giornata del tesseramento (12 febbraio): perché stare con l’ANPI
Si concluderà domenica prossima, il periodo della campagna annuale del tesseramento, con una “giornata” in cui, in
immaginetantissime città, si svolgeranno manifestazioni conclusive di vario tipo). Verrà distribuito, nel corso delle moltissime iniziative, diverso materiale sull’ANPI, su ciò che è e fa l’Associazione, sulle sue “battaglie” e sui suoi impegni. Ma vale la pena di dire qualcosa di più, in questa sede (....)
Porzûs e la distensione A Porzûs, luogo di tragici ricordi e di drammatici contrasti, si è creata, quest’anno, una situazione ben diversa e sicuramente positiva. L’associazione partigiani “Osoppo”, in vista della celebrazione del 72° anniversario dell’eccidio, ha rivolto un invito formale all’ANPI per una partecipazione ufficiale alla cerimonia del 5 febbraio, “riaffermando con forza il desiderio che tutte le associazioni partigiane possano unirsi nel ricordo delle vittime dell’eccidio, superando quelle divisioni che non hanno ragione di essere(....)


1 Febbraio 2017
ANPI NEWS 232. Più rispetto per la Carta Costituzionale,
Nel giro di poco tempo la Corte Costituzionale
immagine ha dovuto intervenire due volte in tema di legittimità costituzionale: prima bocciando parti fondamentali della riforma della Pubblica Amministrazione; e in seguito, pochi giorni fa, bocciando alcuni punti importanti della legge elettorale, già presa in attenta considerazione nel 2014.(....)
La legge sullo jus soli rischia il binario morto(....)
La questione della comunità di tipo nazional-socialista Do.Ra. approda finalmente in Parlamento ed è posta all’attenzione del Governo e della Magistratura (....)


24 Gennaio 2017
ANPI NEWS 231. Il disastro del terremoto,
con l’aggiunta della neve
Un disastro che ci ha colpito e commosso, per le sue caratteristiche territoriali e ambientali, ma soprattutto per quelle umane.
immagine Abbiamo solo pensato, ancora una volta, che questa è la vera Italia,. quella che non parla, non si vanta di quello che fa, non cerca visibilità, ma agisce ed opera anche in condizioni impossibili, dando tutta se stessa, quando è necessario per tentare di salvare una vita o di porre qualche limite ad una tragedia. Alla fine, se qualcosa ci salverà dalle condizioni in cui è ridotto questo Paese, saranno proprio coloro che volontariamente e in silenzio dimostrano quale sia il vero senso della “partecipazione” alla comunità nazionale; perché è proprio in questa esperienze che emergono i valori che ci premono e che troppo spesso ci appaiono sopraffatti dalla “modernità”(....) Il “Giorno della Memoria”
Ricordiamo, dunque, ciò che è avvenuto, Shoah, deportazioni e sterminio per motivi svariati e diversi. Facciamo conoscere ai ragazzi fin dove può arrivare l’odio e la sopraffazione. Non per alimentare l’odio, ma per creare gli antidoti, come dice la legge (“affinché simili eventi non possano più accadere”).(....)


17 Gennaio 2017
ANPI NEWS 230. Ci sono ancora i fascisti?
Una domanda “retorica” alla quale bisogna rispondere con forza e con azioni complesse e risolute
immagine per realizzare un’efficacia reale e concreta dell’antifascismoCapita spesso di leggere su qualche organo di stampa o di sentire in qualche discorso che l’antifascismo non ha più ragion d’essere, perché i fascisti non ci sono più. Affermazioni sorprendenti e non del tutto disinteressate, che sembrano provenire da abitanti della luna. Non solo il fascismo non è morto, se non altro perché bisognerebbe averci fatto i conti fino in fondo, per poterlo dichiarare estinto (e in Italia siamo ancora molto lontani da questo obiettivo)(....) La bocciatura, da parte della Corte Costituzionale, di uno dei quesiti referendari proposti dalla CGIL: una pietra tombale sull’art. 18 e sui licenziamenti?
La Corte si è pronunciata negativamente sul quesito e noi dobbiamo rispettare quella decisione. A mio avviso il tema resta importante e meritevole, anche nel futuro, di riflessione e attenzione, in vista di altre, possibili soluzioni. Ciò che occorre smontare, in ogni caso, è che si tratti di una questione ormai superata anche dal tempo e dagli eventi, non solo nazionali.Quando fu formulato l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, si pensò soprattutto al valore della dignità e della libertà del lavoratore, non solo e non tanto nel momento in cui gli viene risolto il rapporto di lavoro, ma soprattutto durante la durata dello stesso. Il lavoro, bene inestimabile e valore fondante della Repubblica (art. 1 Cost.) deve essere sempre accompagnato dal concetto di dignità e di libertà(....)


10 Gennaio 2017
ANPI NEWS 229. Il silenzio sul significato del voto
del 4 dicembre e qualche “amenità”
immagine Sono certo che molti avranno notato con quale celerità il referendum sulla riforma costituzionale, è stato “archiviato”. Pochi giorni di commenti subito dopo il voto e poi non se ne è parlato più. Singolare! Non intendo riprendere l’ampia discussione che c’è stata sul SI e sul NO; quella, sì, è ormai archiviata ed è inutile tornarci sopra. Mi riferisco invece alla riflessione sul significato complessivo del voto espresso dagli italiani. Questa volontà di partecipazione, avrebbe dovuto essere colta, come uno dei fatti più importanti dell’anno 2016, dunque la “novità” avrebbe dovuto essere salutata non solo positivamente, ma anche con una riflessione sulle ragioni della svolta e su ciò che occorre fare per renderla permanente. Perché di partecipazione abbiamo davvero bisogno, proprio per rinforzare la nostra democrazia e per restituire ai cittadini quella “sovranità popolare” che per molto tempo essi stessi hanno finito per non esercitare o per esercitare solo in parte(....)


20 Dicembre 2016
ANPI NEWS 228. Dopo il 4 dicembre, niente “cavallette”
immagine In realtà la situazione economica è quella di prima, Monte dei Paschi.. Governo in carica.. data delle elezioni.. due decisioni importanti che la Corte Costituzionale dovrà assumere (sulla ammissibilità dei quesiti referendari proposti dalla CGIL e sulla legittimità costituzionale della legge elettorale vigente)(....)
tra breve, inizierà il 2017 anniversario della discussione e dell’approvazione della Carta Costituzionale, l’unica, vera, fondamentale garanzia della nostra convivenza civile.È così che continuiamo il nostro lavoro di sempre. Tra i progetti più immediati, l’attuazione dei progetti già concordati col MIUR, per parlare di Costituzione in 10 città italiane. Con più ampio respiro, pensiamo di lavorare sulla formazione degli iscritti e dei dirigenti, di intensificare il lavoro di ricerca, di studio e di impegno su ciò che è possibile fare per contrastare i fenomeni di neofascismo, neonazismo e populismo, a livello italiano ed europeo(....)


14 Dicembre 2016
Comunicazioni del Presidente Nazionale ANPI
Carissime e carissimi, avete ricevuto il documento del Comitato Nazionale, fra l’altro approvato all’unanimità, 
immagine Prima di tutto, vorrei raccomandarvi di compiere quelle riflessioni e discussioni ampie in tutti gli organismi, cui si fa riferimento nel documento suddetto. Deve essere chiaro, però, che la discussione non deve essere volta a riaprire il dibattito sul referendum, ormai concluso, ma proiettata sulla situazione attuale, sul nostro lavoro, sul nostro impegno, insomma in avanti. La stessa sopravvenienza dell’anno 2017, anniversario della Costituzione, deve indurci (....)


5 Dicembre 2016
ANPI NEWS Speciale Referendum
“HANNO VINTO LA COSTITUZIONE E LA DEMOCRAZIA” 
immagineAncora una volta ha vinto a Costituzione, contro l'arroganza, la prepotenza,la mancanza di rispetto per la sovranità popolare e i diritti dei cittadini. Hanno usato tutti gli strumenti possibili, il denaro, la stampa, i poteri forti, gli stranieri; sono ricorsi al dileggio e al la diffamazione degli avversari, ma il popolo italiano non si è lasciato convincere e ha dato una dimostrazione grandiosa di maturità Noi che abbiamo fatto una campagna referendaria rigorosa, sul merito, con l'informazione e il ragionamento, siamo felici e orgogliosi di questo successo. Ora(....)



archivio notizie 2016
archivio notizie 2015

player 1 Che cos'è l'ANPI (e che cos'è la libertà) attraverso un filmato autoprodotto e finanziato dal basso, tramite crowdfunding, dalla Sezione ANPI di Colle di Val d'Elsa (Siena).


Le sezioni ANPI promotrici della marcia per la Pace Accoglienza e Solidarietà svolta il 14 novembre scorso, ringraziano tutte le Associazioni, tutti i partecipanti che hanno sfilato per le strade dei nostri Comuni.
Una bella, importante, consapevole testimonianza della necessità e della possibilità di un mondo diverso da quello che stiamo vivendo.
Gli atti di terrorismo di Parigi, così come quelli precedenti e successivi, dimostrano come siamo tutti in fuga dagli stessi orrori e possiamo divenire tutti profughi delle stesse disumane follie.
Grazie a Voi tutti eravamo davvero in tanti, come raramente si vede in questa parte di Brianza. In tanti contro ogni forma di razzismo e xenofobia.
Proprio nel giorno della nostra presenza nelle strade e nel giro dei pochi giorni successivi, i motivi che ci hanno portato a voler testimoniare Pace, Accoglienza e Solidarietà sembrano diventati valori quasi impossibili da praticare, ma appunto per questo ancora più preziosi e fondamentali perché la speranza e la necessità di costruire un mondo più equo e accogliente per tutti e per tutte non vengano travolte dalla paura e dalle necessita della sicurezza.
Ancora Grazie a tutti/e, con l’auspicio di ritrovarci ancora insieme per altre iniziative comuni. Buon lavoro a tutti/e
Le sezioni ANPI di: Bovisio Masciago, Cesano Maderno, Limbiate, Solaro
Sabato 14 Novembre 2015 marcia per la pace l'accoglienza e la solidarietà
immagine appello alla partecipazione immagine

immagine

immagine
Il Mediterraneo inghiotte uomini, donne e bambini in fuga dall'orrore di guerre e persecuzioni. Il mare è il sicario. I mandanti sono i nostri governanti e le loro politiche di "accoglienza", fatte di accordi segreti con dittatori, respingimenti, centri di identificazione ed espulsione e sacchi di plastica. Sono tante le iniziative in corso per porre fine a questo orrore, dalla manifestazione di Amnesty davanti a Montecitorio all'appello lanciato da Melting Pot per l’apertura di un canale umanitario per il diritto d’asilo europeo. Ti chiediamo di promuovere e diffondere questa iniziativa, firmando l'appello di Melting Pot

immagine
Vi invitiamo ad aderire alla petizione on line promossa da Clean Clothes Campaign perchè sempre più persone prendano coscienza e posizione verso le inumane condizioni di lavoro imposte ai lavoratori, per migliorare e sostenere il rafforzamento delle donne e degli uomini al lavoro nel settore tessile e abbigliamento globale.
la Campagna Abiti Puliti è promossa da Centro Nuovo Modello di Sviluppo, Coordinamento Nord/Sud del Mondo, Fair e Manitese. Aderiscono: altrAqualità, Assobotteghe, Ctm-Alromercato, Fondazione Cuturale Responsabilità Etica, Gas Birulò, Libero Mondo, Rete Radie Resch,
Firma la petizione online

NESSUN UOMO È ILLEGALE

volantino