Consapevoli di vivere in un epoca dove 1/5 della popolazione gode dei 4/5 delle risorse del pianeta, dove la politica sembra essere totalmente asservita all’economia e guerre e carestie si susseguono per questioni di profitto uccidendo milioni di persone innocenti, mentre qui da noi, parte ricca del mondo, diritti fondamentali come il lavoro, la casa, la salute, la scuola, l’informazione, la cittadinanza, cuore della nostra Costituzione sono sottoposti a un lento e strisciante smantellamento, il 31 maggio 2009 è stata fondata, la sezione A.N.P.I di Bovisio Masciago. Assumendosi l’impegno di riscoprire ciò che è stata la Resistenza e la Liberazione dal nazifascismo nel nostro comune e territorio, onorare, conservare e diffondere la memoria di coloro che con coraggio, dedizione e sacrificio anche della vita, contribuirono a consegnarci un paese libero e democratico, difendere la Costituzione repubblicana, nata dalla Resistenza e dai valori di giustizia, libertà, solidarietà e uguaglianza per cui si batterono i partigiani. Oggi attuata ancora soltanto in parte. In parte è invece ancora un programma, un ideale, una speranza, un impegno e un lavoro da compiere, per noi e per le generazioni future.

LA RESISTENZA NELLA LETTERATURA
L'irrompere della Storia nella quotidianità
foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto
Nella splendida cornice di Villa Crivelli a Mombello, ad ascoltare le letture tenute dalla Professoressa Annamaria Ronzio, accompagnata dalle delicate note di Riccardo, si sono ritrovate vecchie e nuove generazioni, che hanno simbolicamente legato insieme il passato, il presente ed il futuro della Storia del nostro paese.

68° ANNIVERSARIO DELLA DEPORTAZIONE NEI LAGER NAZISTI,
PER RICORDARE I PARTIGIANI DI BOVISIO MASCIAGO
foto foto foto foto foto




In queste settimane l’A.N.P.I. ha dovuto fare sentire in tutto il Paese la voce forte degli antifascisti e dei cittadini democratici per contrastare inopportune decisioni di qualche amministrazione comunale. Ricordiamo il Comune di Orgosolo che questa estate voleva intitolare una via a Benito Mussolini, è di questi giorni la proposta di dedicare allo stesso duce l’aeroporto di Forlì. Sempre in questi giorni la Presidenza nazionale dell’ A.N.P.I. ha denunciato alla magistratura, per apologia del fascismo, il sindaco di Affile (Roma), per avere dedicato un mausoleo al gerarca fascista Rodolfo Graziani.
Si è diffusa la falsa idea di un fascismo “buono” e “mite”, contro la verità e la realtà, a fronte dei tremila morti del primo periodo del fascismo, delle leggi razziali, delle persecuzioni di chi non era fascista e della guerra in cui sono stati mandate al massacro decine di migliaia di giovani e si è rovinato e distrutto il Paese.......

“Dietro il milite delle Brigate nere più onesto, più in buonafede,
più idealista, c'erano i rastrellamenti, le operazioni di sterminio,
le camere di tortura, le deportazioni e l'Olocausto;
dietro il partigiano più ignaro, più ladro, più spietato,
c'era la lotta per una società pacifica e democratica,
ragionevolmente giusta, se non proprio giusta in senso assoluto,
chè di queste non ce ne sono.”
- ITALO CALVINO -

14 Ottobre 2012. Presidio di protesta per l'intitolazione
della sede della Protezione Civile a Gianfranco Ratti
foto foto foto foto foto foto









25 SETTEMBRE 2012
SPREAD, BANCHE, CRISI, FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’, VECCHI E NUOVI POVERI, QUALE WELFARE POSSIBILE ?
DOVE VA LA NOSTRA SOCIETÀ? DOVE VA L’UOMO?

foto foto foto foto foto Una riflessione, dentro la crisi che ha colpito anche il nostro Paese negli ultimi anni. Territori, città, famiglie, individui che dall'oggi al domani si trovano a fare i conti con difficoltà economiche e rischi di impoverimento in gran parte inediti e imprevisti e si aggiungono alla contabilità dei "casi sociali" a cui si rivolgono di regola gli aiuti dell'assistenza e della solidarietà. Poveri e nuovi poveri che rischiano di essere privati anche dal “welfare” conosciuto fino ad oggi.
È disponibile il video della serata

10 giugno 2012: Festa del volontariato 2012
L’associazionismo, il volontariato e la cooperazione sociale costituiscono una frontiera di resistenza contro il dilagare della corruzione, dei comportamenti improntati all'individualismo sfrenato, al consumismo, all'economicismo, all'egoismo Promuovendo la solidarietà, la responsabilità individuale e collettiva si fanno avanzare una ricerca e una pratica diffusa, volte a rinnovare le culture di solidarietà, dei diritti, della partecipazione, così da costruire una nuova dimensione dell'impegno civile e una domanda di nuova politica -Stralcio dal documento del forum del 3 Settore- La solidarietà non è un lusso. foto foto foto foto foto
Per noi dell’ANPI di Bovisio Masciago che ci riconosciamo pienamente nei valori espressi dalle parole sopracitate, foto è stato il momento per proporre alla cittadinanza il bel lavoro fatto da alcuni insegnanti della scuola elementare con i propri allievi sui temi della Resistenza, della Costituzione e della promozione di cultura civica, ed anche il momento per rinnovare il ricordo del Partigiano Agostino Andermark fondatore dell’associazione Scout della nostra zona, rammentando che le persone poterono ritornare ad associarsi liberamente solo dopo la sconfitta del fascismo.
Sono disponibili i CD con i temi dei ragazzi

25 Aprile 2012 -67° anniversario della Liberazione-
programma delle celebrazioni:
foto Domenica 22 Aprile, visita alla Casa della Resistenza di Fondotoce.
Martedì 24 Aprile, Sala mostre del Comune, Proiezione del video Casa Cervi a seguire presentazione della mostra: Brianza Partigiana.
Mercoledì 25 Aprile Corteo cittadino con deposizione delle corone alle lapidi dei Partigiani e dei caduti di tutti i conflitti. Comizio conclusivo nell'aula consigliare.
Nel pomeriggio Corteo Nazionale con comizio in Piazza del Duomo a Milano.

Campagna per i diritti di cittadinanza e il diritto al voto
“L'Italia sono anch'io”

lanciata da 18 organizzazioni della società civile.

Si e conclusa la campagna per la raccolta delle firme, che ha visto impegnate sul tema dei diritti di cittadinanza tantissime associazioni di diversa matrice, ma accomunate dalla stessa sensibilità per i valori della solidarietà e dell’uguaglianza degli esseri umani. Anche a Bovisio Masciago, Caritas e A.N.P.I. hanno condiviso questo impegno raccogliendo un centinaio di firme. Il comitato promotore ha reso noto che l'obiettivo delle 50.000 firme è stato ampiamente superato. Il 6 marzo alle ore 12 le firme saranno consegnate alla Camera dei Deputati. per avere maggiori informazioni

“GIORNO DELLA MEMORIA 2012”
foto foto foto foto foto foto Furono deportati 12 milioni di persone in tutt’ Europa. Furono sterminati 6 milioni di Ebrei. In Italia furono deportati circa 650.000 militari e 45.000 civili. di tutti questi ne tornarono solo il 10%. La Brianza, ha versato un notevole contributo di sangue e di sofferenza, Bovisio Masciago e’ il paese della Brianza che dopo Monza conta il piu’ alto numero di deportati.
Sono disponibili il libro, il catalogo della mostra, il video della serata con Pietro Arienti

ARCHIVIO ATTIVITÀ 2011
ARCHIVIO ATTIVITÀ 2010
ARCHIVIO ATTIVITÀ 2009