Consapevoli di vivere in un epoca dove 1/5 della popolazione gode dei 4/5 delle risorse del pianeta, dove la politica sembra essere totalmente asservita all’economia e guerre e carestie si susseguono per questioni di profitto uccidendo milioni di persone innocenti, mentre qui da noi, parte ricca del mondo, diritti fondamentali come il lavoro, la casa, la salute, la scuola, l’informazione, la cittadinanza, cuore della nostra Costituzione sono sottoposti a un lento e strisciante smantellamento, il 31 maggio 2009 è stata fondata, la sezione A.N.P.I di Bovisio Masciago. Assumendosi l’impegno di riscoprire ciò che è stata la Resistenza e la Liberazione dal nazifascismo nel nostro comune e territorio, onorare, conservare e diffondere la memoria di coloro che con coraggio, dedizione e sacrificio anche della vita, contribuirono a consegnarci un paese libero e democratico, difendere la Costituzione repubblicana, nata dalla Resistenza e dai valori di giustizia, libertà, solidarietà e uguaglianza per cui si batterono i partigiani. Oggi attuata ancora soltanto in parte. In parte è invece ancora un programma, un ideale, una speranza, un impegno e un lavoro da compiere, per noi e per le generazioni future.
bandiera ANPI Bovisio MMolte altre attività hanno impegnato la sezione durante lo scorrere di questo anno, tra le più importanti ricordiamo che nei giorni in cui più acuta si era fatta la necessità di supportare le associazioni d'accoglienza per i profughi, l'impegno degli iscritti ha permesso la raccolta e la consegna di parecchi scatoloni di generi di prima necessità e d'igiene. Diverse volte siamo stati presenti a Bovisio Masciago e nel territorio per testimoniare la nostra contrarietà e protesta verso la presenza di manifestazioni di stampo xenofobo e fascista. Abbiamo anche trovato il tempo per dei momenti di incontro e convivialità con due molto partecipate cene dell'associazione presso gli oratori di Bovisio e Masciago, offrendo l'opportunita ai giovani cuochi di misurarsi sul campo con cene impegnative ma pienamente riuscite, agli iscritti d'incontrarsi, partecipare all'organizzazione delle serate e sottoscrivere il sostegno economico alle attività della sezione.

immagine titolo manifesto marcia immagine manifesto marcia foto 1 marcia foto 2 marcia foto 3 marcia foto 4 marcia

Le sezioni ANPI promotrici della marcia per la Pace Accoglienza e Solidarietà svolta il 14 novembre scorso, ringraziano tutte le Associazioni, tutti i partecipanti che hanno sfilato per le strade dei nostri Comuni. Una bella, importante, consapevole testimonianza della necessità e della possibilità di un mondo diverso da quello che stiamo vivendo. Gli atti di terrorismo di Parigi, così come quelli precedenti e successivi, dimostrano come siamo tutti in fuga dagli stessi orrori e possiamo divenire tutti profughi delle stesse disumane follie. Grazie a Voi tutti eravamo davvero in tanti, come raramente si vede in questa parte di Brianza. In tanti contro ogni forma di razzismo e xenofobia. Proprio nel giorno della nostra presenza nelle strade e nel giro dei pochi giorni successivi, i motivi che ci hanno portato a voler testimoniare Pace, Accoglienza e Solidarietà sembrano diventati valori quasi impossibili da praticare, ma appunto per questo ancora più preziosi e fondamentali perché la speranza e la necessità di costruire un mondo più equo e accogliente per tutti e per tutte non vengano travolte dalla paura e dalle necessita della sicurezza. Ancora Grazie a tutti/e, con l’auspicio di ritrovarci ancora insieme per altre iniziative comuni. Buon lavoro a tutti/e Le sezioni ANPI di: Bovisio Masciago, Cesano Maderno, Limbiate, Solaro


71° DELLA DEPORTAZIONE DEI PARTIGIANI DI BOVISIO MASCIAGO
1 NOVEMBRE 2015
manifesto commemorativo 1 novembre NON FINGETE DI NON VEDERE
Riappaiono le svastiche sui muri
Triste retaggio di biechi assassini
In questo tempo che è ancora di morte,
non fingete di non vedere.
Un giorno i muri grondarono sangue
e per quel sangue
cambiammo i nomi alle strade.
Contate le piccole targhe di marmo:
sono migliaia di vite stroncate
con la corda, la tortura e il piombo.
Se non volete che siano morti invano
Non fingete di non vedere.


Una bella e partecipata commemorazione, con letture di poesie e la deposizione di una corona d'alloro, in ricordo di chi ha subito il carcere, le botte, il campo di sterminio, la lotta in montagna, impegnando tutto famiglia, affetti, la carriera, la gioventù,
la vita stessa.
Ora e Sempre Resistenza!

IL SOGNO EUROPEO
TRA DIRITTI UMANI E POTERI ECONOMICI
Manifesto 16 Ottobre 2015 Il sogno europeo tra diritti umani e poteri economici Incontro pubblico con:
ARGYRIOS ARGIRIS PANAGOPOULOS
Giornalista greco esperto di politica europea
ALESSANDRO BASILICO
Dottore di ricerca in Diritto Costituzionale Fondazione Roberto Franceschi

In questi ultimi anni il tema dell'Europa èè fondamentale, soprattutto pensando all'Economia, alla Crisi ed alle ricette imposte dall’UE, dalla BCE e dal FMI e nello stesso tempo all’impoverimento di intere popolazioni, ai pesanti tagli del welfare, alla cancellazione di tanti diritti sociali. Senza dimenticare la lotta al terrorismo, la politica internazionale dell'UE, il dramma dell’immigrazione, fino ad arrivare al grosso problema delle sovranità nazionali.
Qui, la significativa testimonianza di Gaetano Arfè
sentimenti e riflessioni tra i partigiani sulla questione europea
è disponibile la registrazione video della serata

FESTA PATRONALE DI BOVISIO
27 SETTEMBRE 2015
Pannello 0 Mostra 5 anni di attività
Questionario per la conoscenza di base della costituzione
Diploma per la conoscenza di base della costituzione Domenica 27 Settembre, siamo stati presenti con due gazebi alla festa patronale. Il primo una mostra di 9 pannelli riassuntivi delle attività più significative che la nostra sezione ha prodotto nei suoi 5 anni di esistenza, occasione per noi di un bilancio pluriennale e l'oppotunita di raccogliere dai visitatori suggerimenti sulle attività future. Nel secondo gazebo abbiamo proposto a chi si fermava per curiosare un questionario tra il serio e il simpatico per testare la propria conoscenza di base della Costituzionale Italiana, inizialmente quasi tutti intimiditi dalla paura di non essere brillanti, ma poi per tutti un'esperienza utile e divertente accompagnata dal "Diploma" appositamente preparato e da una spilla omaggio per celebrare i 70 ANNI LIBERI

FESTA PER IL 70° DELLA LIBERAZIONE
25 APRILE 2015
Celebrazioni per il 70° della Liberazione Molte le iniziative per celebrare e festeggiare i
70 ANNI LIBERI E DI PACE IN EUROPA
Il Professor Mauro Begozzi della Casa della Resistenza di Fondotoce, ci ha approfondito la conoscenza della Repubblica dell'Ossola, breve ma lungimirante esempio di come i Partigiani speravano fosse la nuova Italia.
Onorina Brambilla ricordata dalla figlia Tiziana, la memoria del contributo delle donne alla conquista della Libertà attraverso le vicende di personalità esemplari delle Partigiane Maria Cò di Bovisio M. Bruna Vaghi di Cesano M. e Argentina De Bastiani Partigiana a Feltre e nostra presidente onoraria.
sono disponibili le registrazioni video della serate

Celebrazioni per il 70° della Liberazione
Il corteo cittadino con le autorità comunali, la posa delle corone ai monumenti dei Caduti e alle lapidi dei Partigiani, la festa al Bosco in città Agostino Andermark con la posa della targa in memoria dei caduti e dei deportati bovisiani nella lotta di Liberazione.
La visita guidata a cura dell'associazione
IL BAULE VERDE del cortile storico del CASERMUN residenza di molte famiglie partigiane


La famiglia Cervi prima dello scoppio della 2 guerra mondiale


Il viaggio al museo di Casa Cervi uno dei maggiori simboli del tremendo costo della lotta antifascista di Liberazione.




GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA
8 MARZO 2015
giornata internazionale della donna 2015 giornata internazionale della donna 2015
NEW YORK, 25 MARZO 1911:
un incendio alla Triangle Company, fabbrica di camicie, uccide 146 giovani immigrati, quasi tutte donne, segregati nel luogo di lavoro.Non è solo l’immagine sbiadita del secolo scorso. Riviviamo quella tragedia nelle innumerevoli vittime dell’immigrazione clandestina e nelle condizioni spesso inumane di chi sopravvive. Nella devastante mancanza di lavoro che costringe tanti nostri giovani ad andare all'estero per non perdere la voglia di futuro e che tritura la vita di chi rimane con contratti senza dignità. Nelle tante guerre sempre più vicine a noi oggi, come vicina era la guerra nel 1911. Non ultimo nello stillicidio della violenza "domestica" e non solo, che riduce ad oggetto il corpo e la vita di tante donne.
Le Donne A.N.P.I. Bovisio M.

GIORNO DELLA MEMORIA
27 Gennaio 2015
giorno della memoria 2015 giorno della memoria 2015 giorno della memoria 2015 Le celebrazioni del Giorno della Memoria 2015, hanno impegnato l'ANPI di Bovisio M: in diverse manifestazioni, collaborando con più istituzioni e associazioni.
Dal coinvolgente e commovente spettacolo L'ULTIMO VIAGGIO, a cura dell'associazione culturale - delleAli - presentato alla cittadinanza il 27 Gennaio in sala mostre
All'intervento presso le scuole medie con l'esposizione della mostra sulla deportazione che colpì Bovisio Masciago durante la lotta di Liberazione, e l'icontro con le classi per riflettere sui rischi del totalitarismo. Eventi entrambi realizati in collaborazione con l'amministrazione comunale,
Concludendo il ciclo di attività con l'evento realizzato il 7 Febbraio dall'associazione Hubgiovani città di Desio, che hanno installato nella sala mostre una rappresentazione interattiva delle fasi della deportazione, con al termine di ogni rappresentazione l'incontro tra attori dell'Hubgiovani e gli spettatori/protagonisti, per un necessario scambio di emozioni e impressioni su questa straordinaria rappresentazione.

ARCHIVIO ATTIVITÀ 2014
ARCHIVIO ATTIVITÀ 2013
ARCHIVIO ATTIVITÀ 2012
ARCHIVIO ATTIVITÀ 2011
ARCHIVIO ATTIVITÀ 2010
ARCHIVIO ATTIVITÀ 2009