This text will be replaced by the flash music player.


stralcio dal video: Lager a Bolzano Arch. Storico Comune di Bolzano
player 0
Argentina De Bastiani, Partigiana della Brigata Feltre con il noma di Zara Ci ha lasciato Mercoledì 12 Ottobre verso le 23.30
A 16 anni, dopo che i tedeschi hanno invaso Feltre, decide di fare la staffetta partigiana. Nome di battaglia Zara. Catturata il 1° novembre 1944, viene deportata nel lager di Bolzano, dal quale, dopo avere subito umiliazioni, pestaggi che la segneranno per tutta la vita e mineranno la sua salute, riesce a fuggire. Noi abbiamo incontrato Argentina nel 2009. E' stata la prima Partigiana iscritta alla nostra sezione. Le parole che ci ha lasciato, raccontano la semplicità e la convinzione con la quale ha compiuto le sue scelte, e per noi è difficile commentare oltre. Nel 2010, anche se lei non è già più in buone condizioni di salute, il Congresso di sezione decide all'unanimità di eleggerla presidente onorario, quale piccolo riconoscimento e ringraziamento per quello che ha fatto per la libertà del suo paese e di tutti noi.
Grazie Zara Onore ai Partigiani.
player 1
Bruna Vaghi Partigiana della 185.a. Brigata Sap «Pietro Arienti» Divisione Bassa Brianza di Cesano Maderno con il nome di "Vittoria" ci ha lasciato Domenica 12 Giugno 2011.
Il vuoto che la sua scomparsa lascia in chi la conobbe è davvero grande. A noi, giovane sezione dell'A.N.P.I. rimane la fortuna di aver potuto conoscere Bruna di persona, e la tristezza di non averla più tra noi. Vogliamo ricordarla non con parole sentite, ma di circostanza, ma proponendo la testimonianza che ci lasciò la prima volta che andammo a casa sua a trovarla. Riascoltando la sua stessa voce che ci racconta con parole semplici parte della sua storia, per noi potente ed immortale esempio.
Grazie Vittoria Onore ai Partigiani.
player 1
Antonio Fumagalli Partigiano della 82 Brigata Volante Loss
Nostro concittadino, Il figlio Arnaldo ci racconta la discrezione con la quale suo padre ha conservato questa parte della sua vita, tratto comune di moltissimi Partigiani. Nelle sue parole anche alcune ipotesi del perchè.
Ci rammarichiamo di non aver conosciuto prima la sua storia, a lui va incondizionato il nostro sentimento di gratitutine.
Grazie Antonio Onore ai Partigiani
le immagini utilizzate per accompagnare il racconto sono tratte dal bel documento sulla 82.a Brigata Volante Loss "reparto di appartenenza di Antonio Fumagalli", redatto dall'A.N.P.I. di Ispra nel cui sito sono disponibili altri bei documenti sulla Resistenza dei loro territori.

fotoDiegoli Umberto Nato a Monza il 23 maggio 1926. Professione: operaio ribattitore presso la Breda (sezione V: Aeronautica) di Sesto. Partigiano combattente “Mirko” 3° gap RUBINI (Brigate Garibaldi) ed ex deportato politico al campo di concentramento di Mauthausen. Quì di seguito un piccolo racconto autobiografico di Umberto Diegoli, l'antifascismo come scelta naturale. Noi non abbiamo conosciuto Umberto, ma a lui va tutta la nostra gratitudine.
Grazie Umberto “Mirko”. Onore a tutti i Partigiani

immagine